Rime of the Ancient Mariner – IRON MAIDEN

Si suona il fondatore del romanticismo inglese Samuel Taylor Coleridge, nello specifico “la ballata del vecchio marinaio”. Sulla sua nave l’equipaggio è in cerca di fortuna ma il marinaio è un folle e uccide l’albatros… portava fortuna. La vendetta dell’albatros non tarda ad arrivare…

Perché ascoltare questa canzone: C’è tensione e non accenna a diminuire, anzi aumenta, questo si prova a stare sulla nave di un marinaio folle. Per chi non si è mai perso, per chi crede di avere delle certezze e per chi crede nella calma del mare, questa canzone è il rovescio della medaglia. La nebbia non ci fa vedere niente e non sappiamo come muoverci.

(A. C. Sancesario)


Lusso da scioperati 

Così Giovanni Verga definì, con una consapevole dose di provocazione, l’arte del suo tempo. E oggi? Che cosa resta e che valore ha l’espressione artistica, culturale, letteraria, musicale, teatrale? Che spazio occupa tutto ciò che non è “lavoro”?
In questo momento difficile,  noi del gruppo cultura, ‘scioperati’  nelle ambizioni corali per forza maggiore, continuiamo a pensare che  quello che è detto lusso sia un bisogno primario del nostro mondo e allo stesso tempo una inesauribile linfa di vita.

Condividi sui social:

Lascia un commento