Conosciamo Alessandro Baglieri – area manager Finimpresa srl

Adesso va per la maggiore anche il tema del fintech con i nuovi intermediari finanziari che si stanno specializzando su questo tema. Per noi sono tutti campi d’interesse che meritano approfondimenti

Alessandro Baglieri
Alessandro Bevilacqua intervista Alessandro Baglieri, area manager di Finimpresa srl che ha finanziato il premio di laurea in finanza agevolata.

[A.B.] Siamo con Alessandro Baglieri, socio e area manager di Finimpresa, ciao Alessandro, benvenuto.

[A.Bg.] Ciao, buongiorno a tutti.

[A.B.] Alessandro, raccontaci un po’ che cosa fate in Finimpresa, di cosa vi occupate.

[A.Bg.] Sostanzialmente Finimpresa è una società di consulenza finanziaria e mediazione creditizia, quindi noi affianchiamo un target ben preciso di clientela che sono le piccole-medie imprese cercando di fornire dei servizi di consulenza per tutto quanto attiene la gestione finanziaria e il ciclo finanziario dell’azienda. Quindi si va dal reperimento di fonti di finanziamento classico: mutui, leasing, alla ricerca di forme di contribuzione e incentivazione pubblica, all’affiancamento degli imprenditori nella redazione di piani previsionali o business plan nel momento in cui l’impresa si deve approcciare a degli investitori o a degli enti finanziatori e presentare quelle che sono le proprie iniziative, i propri piani di sviluppo.

[A.B.] Immagino che per un periodo così critico dal punto di vista imprenditoriale ci siano delle nuove opportunità.

[A.Bg.] Certo. Diciamo che uno degli effetti collaterali della situazione emergenziale che abbiamo vissuto e che stiamo in parte ancora vivendo, è proprio l’intervento dello Stato e della Comunità Europea a livello di sostegno delle piccole e medie imprese con forme di affiancamento importanti. Si va dal sostegno pubblico, all’ottenimento di mutui piuttosto che di dilazioni dei piani finanziari che le imprese hanno con il sistema bancario, tramite tutte le garanzie pubbliche straordinarie. Poi ci sono tutte le misure di incentivo e stimolo agli investimenti.

[A.B.] Oltre ad essere socio di Finimpresa, tu sei anche membro di Vivat Academia. Come hai conosciuto l’associazione?

[A.Bg.] Diciamo che il primo contatto con l’associazione è avvenuto circa un anno fa grazie a uno dei miei soci, Nicola Tarini, che mi ha presentato opportunità di affiancarci all’associazione nel patrocinio del premio di laurea. Da lì ho avuto modo di avere dei contatti con alcuni associati e ho avuto l’interesse a sviluppare un approfondimento rispetto a tutte le altre forme di attività piuttosto che di iniziative che sviluppa l’associazione. Quindi da lì ho cominciato un po’ a capire cos’è Vivat Academia e cosa fa, l’interesse è un po’ aumentato, quindi ho deciso poi di associarmi per cercare di contribuire anch’io attivamente, alle varie iniziative.

[A.B.] E questo contributo tu, assieme ai tuoi soci di Finimpresa, lo state portando avanti con un altro premio di laurea, il premio di laurea appunto che mettete a disposizione anche quest’anno.

[A.Bg.] Certamente. L’iniziativa dell’anno scorso per noi è stata veramente positiva a livello sia di interesse, sia a livello di partecipazione, di valore degli elaborati che ci sono stati proposti. Per cui, visto che per noi il rapporto con il territorio, con l’Università è strategico, per le motivazioni che ci siamo detti prima, abbiamo deciso di investire nuovamente in questo premio perché abbiamo ritenuto veramente interessanti i risultati; nonché, veramente degna di nota, anche l’iniziativa di premiazione che c’è stata qualche mese fa per l’edizione precedente che, benché ancora digitale purtroppo, è comunque stata, secondo me, una bella iniziativa.

[A.B.] C’è un argomento specifico che riguarda appunto il premio di laurea, come viene assegnato il premio?

[A.Bg.] Sostanzialmente il premio di laurea verte un po’ su quelli che sono i temi della nostra attività. Quindi è principalmente orientato alla finanza agevolata e alla finanza delle imprese, specie piccole medie imprese che sono un po’ il nostro target tipico di clientela, che sono proprio quelle radicate nel nostro territorio. Quindi gli elaborati possono essere sia di campo giuridico che di campo economico e privilegeremo quelli che affrontano le varie declinazioni di quello che è la finanza imprenditoriale, dalle agevolazioni per gli investimenti, alla ricerca e sviluppo, alle garanzie pubbliche sui prestiti oppure alle nuove forme di finanza. Adesso va per la maggiore anche il tema del fintech con i nuovi intermediari finanziari che si stanno specializzando su questo tema. Per noi sono tutti campi d’interesse che meritano approfondimenti.

[A.B.] E per tutti quelli che fossero interessati a partecipare e a candidarsi per il premio di laurea l’invito è quello di raggiungere il sito www.vivatacademia.org dove troveranno tutte le informazioni e il modulo per iscriversi e per potersi quindi candidare. Alessandro, io ti ringrazio. Ci vedremo sicuramente per la cerimonia di premiazione, a questo punto, della consegna dei premi di laurea e nel frattempo ti auguro una buona giornata e un buon lavoro.

[A.Bg.] Grazie a voi e altrettanto. A presto

Condividi sui social:

Lascia un commento